image



LUTTO ALL'ISTITUTO IMAMOTER


Roberto Paoluzzi

Se volessimo indossare le forme dell'ufficialità dovremmo comunicare che il 13 settembre è morto improvvisamente all'età di 54 anni l'Ingegner Roberto Paoluzzi, ex direttore dell'Istituto per le Macchine Agricole e Movimento Terra del CNR con sede a Ferrara e un'Unità Operativa a Torino, durante un soggiorno di lavoro a Roma. Ma il vestito sarebbe stretto. Non saprebbe esprimere il senso di incredulità, rimpianto, sgomento, confusione che contende lo spazio del nostro animo al dolore rendendolo più acuto.

Cerchiamo di ricordare i quasi trent'anni trascorsi da Roberto nell'Istituto. Cerchiamo di ricordare le sue capacità e le sue competenze tanto scientifiche quanto gestionali che hanno contribuito a costruire il prestigio dell'Istituto. Cerchiamo di ricordare il suo costante sforzo, specie nel ruolo di Direttore, di allargare le attività e le collaborazioni dell'Istituto per renderne sempre più efficace la missione. Cerchiamo di ricordare la sua capacità di di interagire con ambiti molto diversi, dall'accademia all'industria, dalla normativa alla pubblicistica. Cerchiamo distrazione nei messaggi di colleghi conoscenti amici, che si accumulano al divulgarsi della notizia. Ma questo attenua di poco il peso della perdita, che torna più forte di prima se rivolgiamo il pensiero ai suoi genitori, alla moglie e alla figlia sedicenne. A loro va il nostro affetto, le parole di cordoglio che possono solo scalfire la sofferenza, l'assicurazione che rimarrà in noi la traccia di una vita spesa bene.

Il personale dell'Istituto






IMAMOTER è un Istituto di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.), ha sede principale a Ferrara e conta una Sede Secondaria presso l'Area di Ricerca del C.N.R. di Torino, a cui si aggiungono due stazioni sperimentali presso Candiolo (TO) e Vezzolano (AT).
L'IMAMOTER è stato costituito il 15 giugno del 2002 e deriva dall'accorpamento di due Istituti del C.N.R: l'Istituto per le Macchine Movimento Terra e Veicoli Fuori-Strada (CEMOTER) e l'Istituto per la Meccanizzazione Agricola (IMA).
La Missione dell'IMAMOTER è quella di essere una risorsa di eccellenza per l’avanzamento, la promozione e la divulgazione delle conoscenze e delle tecnologie utili alla progettazione, alla produzione e all’impiego delle macchine agricole e movimento terra, in una prospettiva di sviluppo sostenibile, efficienza energetica e sicurezza d’impiego. IMAMOTER vuole proporsi come elemento di collegamento fra le tecnologie di base e la loro applicazione industriale in contesti di riferimento significativi per il settore, in particolare negli ambiti della trasmissione efficiente della potenza, della robotica non-strutturata, dell’interfaccia uomo-macchina, dei materiali avanzati e funzionalizzati, degli agenti fisici e del loro effetto su uomo e ambiente, del controllo e tutela degli ambienti urbano e rurale. IMAMOTER si propone di contribuire allo sviluppo sociale del Paese e alla competitività dei comparti industriali interessati attraverso attività di certificazione, formazione, standardizzazione e prova anche in collaborazione con Università, altri Enti di Ricerca, Pubbliche Amministrazioni, Associazioni ed aziende.
Sede di Ferrara

Via Canal Bianco, 28
44124 FERRARA
Tel. 0532 735611
Fax 0532 735666

Unità di Torino

Strada delle Cacce, 73
10135 TORINO
Tel. 011 39771
Fax 011 3489218

 




image